Informazioni importanti per le scuole di danza sul virus Corona

 

 

In vista del nuovo aumento del numero di infezioni, il Consiglio federale, nella sua seduta del 1° luglio 2020, adotta nuovamente misure per tenere sotto controllo la diffusione del coronavirus. Contemporaneamente è stato rivisto anche il pacchetto di misure economiche.

 

Proroga delle misure per mitigare le conseguenze economiche del coronavirus

Il diritto di sostituzione del lavoro subordinato di Corona per i lavoratori autonomi è stato prorogato fino al 16 settembre 2020

 

Nella sua seduta del 1° luglio 2020, il Consiglio federale ha deciso di prorogare il diritto all'indennità Corona per i lavoratori autonomi fino al 16 settembre 2020. Di conseguenza, i lavoratori autonomi che hanno dovuto chiudere la loro attività o che sono interessati dal divieto di eventi hanno diritto a un indennizzo fino al 16 settembre 2020. Anche per i lavoratori autonomi indirettamente interessati, il diritto è prorogato fino a questa data. Le casse di compensazione provvedono alla ripresa dei pagamenti e ne informano le persone interessate.

 

Si prega di notare che anche le attività autonome a tempo parziale hanno diritto all'indennità di lavoro Corona e che qualsiasi indennità di lavoro a tempo parziale pagata dal datore di lavoro non esclude tale diritto. 

 

Se non siete sicuri, contattate direttamente la vostra cassa di compensazione AVS.

 

Compensazione per il lavoro a orario ridotto: Estensione del periodo di diritto a 18 mesi

 

L'estensione di questo periodo massimo a diciotto mesi a partire dal 1° settembre 2020 consentirà alle aziende interessate di continuare a beneficiare del sostegno di KAE per i loro dipendenti.

 

Le scuole di danza, gli insegnanti di danza e i pedagoghi di danza che, nonostante la compensazione per la perdita di guadagno e il lavoro a tempo parziale, si trovano in una stretta di liquidità o in difficoltà finanziarie, devono tenere conto delle seguenti misure adottate dalla Confederazione:

 

 

Il termine per la presentazione delle candidature a Suisse Culture Social è stato prorogato. Per informazioni dettagliate, visitare il sito web di Danse Suisse.

 

Riduzione dell'affitto per il periodo di chiusura obbligatoria di Corona

 

Il Consiglio federale ha già inviato per consultazione la legge sull'affitto e il leasing durante le chiusure di aziende e le restrizioni per la lotta al coronavirus (COVID-19 Legge sull'affitto d'azienda) e l'ha dichiarata urgente.

 

 

Attuazione del concetto di protezione

Per evitare un ulteriore aumento del numero di infezioni, è necessario applicare un concetto di protezione fin quando non verrà dato un ulteriore preavviso. Ciò include in particolare il rispetto delle norme igieniche. La limitazione delle dimensioni dei gruppi è stata abolita per decisione del Consiglio federale. Anche la regolazione della distanza è stata allentata, a condizione che si possano rintracciare i contatti personali stretti (tracciamento dei contatti). Per quanto possibile, i corsi dovrebbero avere gruppi fissi e le liste di presenza dovrebbero essere sempre aggiornate.

 

Le scuole di danza sono invitate ad adattare il loro concetto di protezione personale alle nuove norme:

 

Aggiornamento del concetto di protezione per le scuole di danza e di balletto dal 28 maggio 2020

 

 

Informazioni sulla regolamentazione dei 10 m2 e sulle distanze

Il 3 giugno 2020 l'UFSP ha confermato che la direttiva sui requisiti di spazio (regolamentazione 10 m2 ) non è un'ordinanza. Tuttavia, è incluso in molti concetti di protezione e indica il numero massimo di persone che dovrebbero rimanere nello spazio disponibile. Dal punto di vista epidemiologico, i 10 metri quadrati sono ragionevoli e quindi ancora una linea guida.

Il concetto di protezione che TANZ Associazione Svizzera TAS ha presentato insieme a Danse Suisse alla fine di aprile non prevede un regolamento di 10 m2 ed è stato approvato dall'UFSP, per cui è stata data grande importanza al rispetto delle disposizioni in materia di Social Distancing che si applicheranno fino al 6 giugno 2020. 

Questa regolamentazione a distanza è stata messa in prospettiva con la revisione dell'ordinanza COVID-2 del 27 maggio 2020, a condizione che si possa garantire la rintracciabilità dei contatti. Nel comunicato stampa del 27 maggio 2020 il Consiglio federale dichiara:

 

  • L'allenamento è nuovamente consentito per tutti gli sport a partire dal 6 giugno senza alcuna restrizione sulla dimensione del gruppo. Ciò vale anche per le attività sportive che comportano uno stretto contatto fisico.
  • Se non è possibile rispettare le regole sulla distanza, è necessario garantire un contatto personale ravvicinato (tracciamento dei contatti), ad esempio con gli elenchi delle presenze.
  • Negli sport con un contatto fisico molto stretto, l'allenamento dovrebbe avvenire in gruppi omogenei.

 

Al seguente link trovate le nuove direttive quadro per lo sport della FOSPO e di Swiss Olympic:

 

Direttive quadro per lo sport aggiornato il 3 giugno 2020

 

Vi chiediamo gentilmente di inviare domande via e-mail a info@tanzvereinigung-schweiz.ch in modo da poterle chiarire in modo uniforme per tutte le scuole di danza e di balletto.

 

 

Altre misure per garantire la vostra sussistenza economica

Rimborso delle spese di abbonamento a corsi di danza

 

In linea di principio, nella situazione attuale, in qualità di organizzatore di corsi di danza siete obbligati a rimborsare le quote d'iscrizione già pagate su base proporzionale, a meno che il contratto o le condizioni generali di contratto non prevedano diversamente. Secondo la legge, questo diritto al rimborso non è modificabile, ad esempio sotto forma di un corso di recupero o di workshop digitali.

 

Per ragioni commerciali, raccomandiamo quindi ai nostri membri di cercare il dialogo con i loro clienti e di cercare una soluzione amichevole. Questo vale anche in questo contesto: se tutti portano il loro contributo, le conseguenze della crisi del coronavirus saranno molto meno drammatiche e l'offerta diversificata delle scuole di danza potrà continuare ad esistere. I dettagli della situazione giuridica si trovano alla pagina seguente:

 

 

Ci sforziamo di mantenere aggiornate e complete le informazioni presentate qui sopra e vi chiediamo gentilmente di inviare le vostre domande via e-mail a info@tanzvereinigung-schweiz.ch in modo da poterle chiarire uniformemente per tutte le scuole di danza e di balletto.

 

 

Il vostro team TAS

 

 

Aggiornato il 3 luglio 2020 2020