Aiuto finanziario COVID | 14 gennaio 2021

Aiuti finanziari federali e cantonali da prorogare



Nella sua seduta del 13 gennaio 2021, il Consiglio federale ha deciso di prorogare il diritto all'aiuto in caso di rigore. L'attuazione del programma d'aiuto previsto resta tuttavia di competenza dei Cantoni

 

Schema di disagio per le aziende

Nella sua seduta del 13 gennaio, il Consiglio federale ha deciso di allentare ulteriormente le condizioni che un'impresa deve soddisfare per ricevere l'assistenza in caso di difficoltà.

Le aziende che sono state chiuse dalle autorità per un totale di almeno 40 giorni di calendario dal 1° novembre 2020, senza la prova di una perdita di fatturato, sono ora considerate casi di rigore. Per le scuole di danza che sono state colpite dal blocco parziale dal 22 dicembre 2020, il requisito sarà soddisfatto a partire dalla fine di gennaio. Indipendentemente da ciò, un calo del fatturato pari o superiore al 40 per cento continua a costituire un caso di difficoltà.

Inoltre, come richiesto anche dalla TanzVereinigung Schweiz TVS / TANZ Associazione Svizzera TAS, i contributi A-fonds-perdu sono stati aumentati e la procedura semplificata.

I Cantoni sono responsabili dell'attuazione e della forma concreta dell'aiuto ai disagi. Secondo la comunicazione del Consiglio federale, tutti i Cantoni dovrebbero essere pronti a versare le indennità di rigore nel mese di febbraio.

 

Quali condizioni devono essere soddisfatte perché io abbia diritto all'assistenza in caso di difficoltà?

 

La società deve essere stata costituita prima del 1° marzo 2020 e deve aver generato un fatturato annuo minimo di CHF 50'000.-. Inoltre, deve essere soddisfatta una delle seguenti condizioni:

 

- Un calo delle vendite di almeno il 40% nel 2020.

- Perdita di fatturato di almeno il 40% negli ultimi dodici mesi

- Ordine ufficiale di chiusura per almeno 40 giorni dal 1° novembre 2020

 

Informazioni dettagliate sui requisiti di idoneità si trovano nell'opuscolo sottostante: Grafico di adeguamento dell'ordinanza sui disagi

 

Dove posso presentare una richiesta di assistenza in caso di difficoltà?

 

I Cantoni sono responsabili della progettazione concreta dell'assistenza ai disagi. Essi esaminano anche le richieste nei singoli casi. Le domande relative all'evasione di una domanda devono essere rivolte al Cantone in cui la società era domiciliata il 1° ottobre 2020. Trovate i dati di contatto cantonali su:

covid19.easygov.swiss


Raccomandiamo vivamente ai nostri soci che subiscono gravi perdite di entrate di contattare l'amministrazione cantonale.

Ulteriori informazioni

Indennizzo per perdita di guadagno


Nella sua seduta del 18 dicembre 2020, il Consiglio federale ha modificato l'ordinanza sulla perdita di guadagno per i lavoratori autonomi e le persone che si trovano in una posizione simile a quella di un datore di lavoro. Ora, una perdita di vendite del 40 per cento (invece del 55 per cento) giustifica già una richiesta di risarcimento del reddito corona. Inoltre, i requisiti sono soddisfatti anche in caso di chiusura ordinata di un'azienda, di divieto di eventi e di misure di quarantena ordinate.

Moduli elettronici per AVS-AI

Il nuovo regolamento entra in vigore il 19 dicembre ed è limitato al 30 giugno 2021. Ulteriori informazioni e risposte alle domande più frequenti sono disponibili sul sito dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali UFAS e presso l'ufficio informazioni AVS-IV.

Si prega di notare che il pagamento dell'indennità sostitutiva del reddito Corona deve essere registrato di volta in volta.

 

Misure nel settore del lavoro ridotto


Il 20 gennaio 2021 il Consiglio federale ha attuato le modifiche alla legge COVID-19 introdotte lo scorso dicembre e ampliato il catalogo delle misure già esistenti nell’ambito del lavoro ridotto:

Ulteriori informazioni


Pacchetto di stabilizzazione per lo sport agonistico e popolare


Swiss Olympic, l'organizzazione mantello dello sport svizzero, ha annunciato il 1° luglio 2020 l'introduzione del pacchetto di stabilizzazione COVID-19 della Confederazione per lo sport agonistico e lo sport popolare svizzero. La Swiss DanceSport Federation (SDSF) è responsabile dello sviluppo del concetto di stabilizzazione per la scena della danza.

Abbiamo avuto successo eppure abbiamo fallito: i nostri sforzi per far sì che i membri della Federazione Svizzera di Danza TVS siano presi in considerazione nell'aiuto finanziario per lo sport COVID-19 non hanno portato a nulla. Tutte le domande di sostegno presentate per l'anno 2020 sono state respinte dalla Swiss DanceSport Federation (SDSF).

Ci stiamo adoperando affinché le condizioni di applicazione per l'anno 2021 siano formulate in modo più chiaro e ampliate affinché i fondi federali vengano effettivamente utilizzati per la manutenzione delle strutture nel settore della danza e in conformità con la legge sul promovimento dello sport.


Compensazione delle perdite per eventi culturali


Le imprese culturali, gli operatori culturali e le associazioni culturali che hanno subito danni economici a causa delle misure COVID-19 devono rivolgersi direttamente a Danse Suisse.

Ulteriori informazioni

Torna alla panoramica